strategia seo

Strategia Seo

La strategia seo consiste nell’adozione di un insieme di azioni, che vengono definite sulla base degli obiettivi che un’azienda si propone: è il punto di partenza per realizzare qualsiasi progetto.

Se non sai dove andare, come farai a raggiungere la tua meta?

Ecco perché per ottimizzare un sito web bisogna partire dalla definizione di una Strategia Seo! Dobbiamo definire con il cliente quali sono gli obiettivi di business di lungo termine, conoscere la target audience per scegliere le tattiche e gli strumenti più idonei.

Chi sei?

Quali servizi offri?

Perché i clienti dovrebbero scegliere te?

Chi sono i tuoi concorrenti?

Quali obiettivi vuoi raggiungere?

Qual è il tuo budget?

A queste domande dobbiamo saper dare un risposta prima di mettere a punto un piano strategico che determini quali siano gli strumenti idonei da adottare e quale sia l’arco temporale necessario per il raggiungimento dei risultati previsti.

L’importanza degli obiettivi

Gli obiettivi di un’azienda possono essere diversi: attirare maggior traffico verso il proprio sito, aumentare i lead, aumentare le vendite, posizionarsi per determinati prodotti/servizi, superare un competitor. A seconda del risultato che si vuole ottenere verranno adottate le azioni più idonee al raggiungimento dello stesso.

Quando un’azienda ci comunica i suoi obiettivi, dobbiamo innanzitutto verificare che siano raggiungibili e alla sua portata.

Gli obiettivi devono essere SMART:

S: specifici come ottenere visite al sito, vendite ecc;

M:misurabile come per es. un aumento del 50% del traffico ha portato un aumento del 30% delle vendite;

A: achievable=realizzabile devo rispondere a queste domande: può essere fatto? Ho abbastanza risorse per farlo?;

T: timelined, devo definire una Tempistica

Passi per definire una Strategia Seo efficace

Generalmente, dopo aver chiarito quali sono gli obiettivi del cliente, noi di Seoclimb effettuiamo un’analisi del mercato di riferimento e successivamente una Site Audit per verificare il livello di ottimizzazione del sito, la presenza di eventuali problematiche e anche la presenza di opportunità da poter sfruttare. Al termine dell’analisi si avranno le idee più chiare in merito al settore in cui opera il cliente, al panorama dei competitors, alle keywords più performanti e agli argomenti su cui pountare, che i competitors non hanno ancora affrontato. A questo punto saremo in grado di offrire delle soluzioni alle problematiche riscontrate e di definire quali siano le priorità d’intervento.

Le azioni da compiere per raggiungere i risultati prefissati possono essere tantissime e solo dopo aver analizzato tutti i dati utili potremo prendere le migliori decisioni possibili.

A seconda del settore in cui si opera, infatti, può essere più utile un’attività piuttosto che un’altra: in qualche settore è utile scrivere contenuti di qualità, in altri avere una forte presenza sui social e così via.

In pratica non c’è una singola Strategia Seo da seguire, bensì la migliore strategia SEO si adatta ad ogni specifica situazione.

Analisi del mercato

L’analisi del mercato di riferimento è importante per comprendere come muoversi, quali decisioni assumere, quali pratiche adottare nel momento in cui decidiamo di dare avvio a una campagna seo. 

Le decisioni da assumere per la propria strategia seo sono legate strettamente al mercato in cui ci troviamo, alla sua competitività, alle keywords usate, alle azioni intraprese dai nostri competitor. Altrettanto fondamentale è comprendere come agiscono gli utenti del nostro mercato, come effettuano le ricerche, insomma come si muovono quando si approcciano al nostro settore. 

Possiamo accedere a questi dati tramite dei seo tool come Google Trends che ci suggerisce le tendenze di ricerca nei singoli Stati e regioni interne, le keywords più ricercate, ma anche Seozoom e Semrush. La stessa analisi della serp, presa con la dovuta cautela, può fornirci utili indicazioni.

Dopo aver effettuato l’analisi seo dello scenario, dopo aver compreso come si muove il nostro mercato di riferimento sarà più facile adottare la migliore campagna seo.

Analisi dei competitors

Anche l’analisi dei competitors è un’attività preliminare alla definizione della strategia seo, che ci permette di comprendere come si muovono i nostri concorrenti, da dove arriva il loro traffico, quali sono le keywords per cui si posizionano e in che modo curino i contatti con i loro utenti e come ascoltino i loro bisogni.

Possiamo individuare diverse tipologie di competitors:

  • diretti: sono i tuoi effettivi concorrenti che offrono il tuo stesso servizio o prodotto;
  • indiretti: fanno parte dello stesso mercato, ma appartengono a una categoria più elevata, in quanto dispongono di competenze, strumenti, prodotti di qualità superiore;
  • potenziali: competitors non reali al momento, ma che potrebbero iniziare a negoziare i tuoi stessi servizi/prodotti.

Una volta individuati i competitors dobbiamo porci queste domande: quali servizi offrono? Quali canali utilizzano? Quali sono i loro punti di forza e i loro punti deboli?

Individuare le carenze, i punti deboli di un concorrente ci può indicare la strada da percorrere per posizionarci proprio per quel servizio/prodotto.

Una volta definiti i propri competitors è utile effettuare un’analisi comparativa tra noi e loro. Ci sono diversi tool che offrono questa opportunità come Seozoom e Semrush. In questo modo sarà subito evidente il gap che esiste tra le due o più realtà e potrò trarre spunti di sviluppo. Potrò individuare le aree nelle quali sono più forte, quelle in cui sono più debole e quelle in cui sono assente.

Tutto ciò si traduce in opportunità di crescita.

 

 

 

 

SEO Climb

Via Grupignano, 10
33043 Cividale del Friuli (UD)

39100 Bolzano (BZ)

contatti@seoclimb.it
tel: +39 334 6716593