seo check

Seo Check di base per valutare un sito

Per programmare una Strategia Seo volta a migliorare il posizionamento organico di un sito è necessario effettuare una serie di verifiche, per evidenziare le potenziali aree di intervento. Ecco una lista di Seo Check basilari, da cui partire per l’analisi del sito.

 

  • Architettura del sito. Controllate la struttura del sito, che dev’essere semplice da navigare, ben organizzata, intuitiva, logica e coerente. Verificate inoltre la presenza dei breadcrumbs e dei link interni, necessari sia agli utenti sia ai motori di ricerca per muoversi agevolmente all’interno del vostro sito e raggiungere le risorse desiderate;
  • Protocollo https. Ormai è diventato un must have, ma in molti ancora ne sottovalutano l’importanza;
  • Controllo delle URL. Le url non devono essere troppo lunghe, devono essere comprensibili, descrittive e non devono contenere caratteri alfanumerici senza senso.
  • Test di velocità del sito. Il tempo di caricamento delle pagine di un sito gioca un ruolo molto importante per la User Experience. É noto che il 40% degli utenti abbandona un sito web se impiega più di tre secondi per caricarsi. Un sito lento più causare la perdita di molti clienti! Gli strumenti più utili per verificare la velocità di caricamento da desktop e da mobile sono PageSpeed Insight e GTmetrix ;
  • “Site:” Questo comando permette di verificare l’indicizzazione delle pagine ed è utile per identificare l’eventuale presenza di spam;
  • Meta Tag H1, title e description. Verificate la presenza del tag title e della meta description. Assicuratevi che sia presente il tag h1. Questi sono degli elementi fondamentali per l’ottimizzazione seo onpage. Per effettuare questa tipologia di controllo è molto utile lo strumento Screaming Frog che ci segnala se questi meta tag sono assenti oppure troppo brevi.
  • Presenza di errori 404: la presenza di questo errore, che ci segnala che una risorsa non è più disponibile, può essere riscontrata attraverso la Search Console. Per correggere gli errori 404 è necessario effettuare dei redirect 301 attraverso l’htaccess oppure usando un plugin apposito come Redirection.
  • l tuo sito è visibile? Attraverso la funzione “Controllo Url” della Search Console si effettua la scansione forzata delle pagine e in tal modo si verifica come Google vede la nostra pagine. Vengono forniti i risultati in Html, così come lo Screenshot della pagina.
  • Errori nella sitemap: controllate innanzitutto l’esistenza di una sitemap, se presente che sia valida e attraverso la Search Console verificate che non sussistano problemi di scansione. La sitemap è un dato molto importante che può favorire l’indicizzazione.
  • Robot.txt: Il robot.txt è un file attraverso il quale si forniscono a Google indicazioni in merito alla scansione del sito. Questo è il primo dato che il crawler analizza e attraverso il quale suggeriamo a Google come comportarsi in merito a determinate pagine. Con il comando Disallow:/, per esempio, indichiamo di non indicizzare una determinata risorsa.
  • Immagini: verifica che anche tutte le immagini siano ottimizzate seo e che sia compilato il campo “testo alternativo”

Queste sono le verifiche di base, attraverso le quali puoi farti un’idea di quello che è lo “stato di salute” di un sito. Per procedere con la definizione di una strategia seo sarà necessaria una Site Audit, pertanto una valutazione più approfondita.

 

Hai bisogno di un’analisi del tuo sito web? Contattaci!

(*) campi obbligatori

SEO Climb

Via Grupignano, 10
33043 Cividale del Friuli (UD)

39100 Bolzano (BZ)

contatti@seoclimb.it
tel: +39 334 6716593